Can Yaman disperato, braccato dalle sue fan italiane: “Citofonano al suo appartamento anche di notte”

L’attore turco Can Yaman, in Italia per girare la fiction Viola come il mare, si sente ormai accerchiato dalle sue tantissime fans. Ecco l’appello dell’ufficio stampa in sua difesa.

Can Yaman e l’Italia

Sin dalla messa in onda delle prime puntate della soap turca DayDreamer – Le Ali del Sogno su Canale 5, ha saputo conquistare il grande pubblico nostrano. Stiamo parlando di Can Yaman, l’attore turco che nel nostro Paese ha trovato una seconda grande carriera. E, dopo la love story con la giornalista e conduttrice sportiva di Dazn Diletta Leotta, sono arrivate anche le prime offerte di lavoro. Dapprima in alcuni spot accanto a Claudia Gerini, in seguito con la fiction Viola come il Mare, dove recita accanto all’ex Miss Italia Francesca Chillemi.

L’attore attualmente soggiorna a Roma, dopo essersi trasferito con la troupe per alcune settimane in Sicilia, dove è ambientata la fiction targata Rai. Ma, a quanto pare, la casa di Can Yaman nella Capitale è stata letteralmente presa d’assalto dalle sua fans. A rivelarlo è stata l’agenzia Nico Ufficio Stampa, che cura gli interessi dell’attore turco nel nostro Paese. In un lungo comunicato, pubblicato sui social, l’agenzia ha fatto appello alle tante che in questi giorni stanno cercando di venire in contatto con Yaman.

L’appello dell’agenzia

Sul sito si legge: “Sempre più spesso Can trova sue fan di fronte alla porta di casa, non fuori dal portone, ma proprio davanti all’ingresso della sua abitazione. E non solo questo: spesso, chi trova il portone chiuso, citofona al suo appartamento anche durante la notte chiedendogli di affacciarsi alla finestra o di mandare un saluto”. 

E ancora: “Queste manifestazioni non significano affetto ma invadenza. Se veramente stimate Can dovreste proteggerlo, fare in modo che lui viva serenamente nel nostro Paese, non che debba difendersi da manifestazioni di eccessiva invadenza dentro casa sua”.