“La Regina Elisabetta sarà rimossa come Capo dello Stato”, la notizia che riempie i tabloid inglesi | Cosa sta accadendo

La notizia di certo non farà piacere alla Regina Elisabetta che deve, nel frattempo, guardarsi dalla faida interna alla Famiglia Reale. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La notizia pubblicata dai tabloid

Sono settimane caldissime per la Famiglia Reale, alle prese con la disputa tra i Principi Harry e William e allo scontro diretto con la BBC. Per la Regina Elisabetta non sembra esserci pace e, la notizia pubblicata dai tabloid e principali quotidiani britannici, non lascia certo dormire a sonni tranquilli. Dal prossimo martedì 30 novembre, infatti, la Sovrana non sarà più il Capo dello Stato dell’isola di Barbados e sarà nominata Presidente l’attuale Governatore Generale Sandra Mason.

In un’intervista rilasciata al sito Bloomberg, l’analista Suleiman Bulbulia ha commentato: “Questo è monumentale dal nostro punto di vista. Questo è il prossimo passo nel nostro viaggio, tagliare il cordone ombelicale che ci collega al Regno Unito”. Dal 1996, Barbados è una nazione sovrana, dunque non cambierà di certo l’assetto del Paese, ma da un punto di vista simbolica assume un’importanza incredibile. La prossima Presidente Mason, aveva con queste parole annunciato la volontà di sollevare la Regina Elisabetta dalla carica: “È giunto il momento di lasciarci completamente alle spalle il nostro passato coloniale. I barbadiani vogliono un capo di stato delle Barbados”. 

La guerra alla BBC

Forse l’annuncio di Barbados aprirà una strada anche ad altri Paesi, staremo a vedere. In questi giorni però Buckingham Palace ha anche altro a cui pensare. La BBC – la televisione di Stato britannica – ha realizzato un documentario sulla Famiglia Reale che si concentra in particolar modo sui rapporti tra William e Harry e su quelli dei Windsor con la stampa.

La Famiglia Reale ha deciso di boicottare il documentario, dal momento che non è stata data loro la possibilità di visionarlo prima. E la Regina Elisabetta ha aggiunto che la collaborazione tra i Windsor e la BBC è da considerarsi conclusa.