Il dolore di Maria De Filippi per la scomparsa del collega e amico: “Drammatico e tristissimo”

La conduttrice Mediaset Maria De Filippi ha voluto ricordare il cantautore e regista Paolo Pietrangeli, che ha firmato in passato la regia di C’è Posta Per Te e Amici. Ecco le sue parole.

Il messaggio di Maria De Filippi

Nella giornata di ieri è venuto a mancare il cantautore, regista cinematografico e televisivo, Paolo Pietrangeli. Aveva 75 anni ed era malato da tempo. Nella sua carriera televisiva, Pietrangeli è stato regista per più di vent’anni del Maurizio Costanzo Show, della stagione 2000 di C’è Posta Per Te e di Amici dell’anno successivo. Un’amicizia speciale legava dunque il cantautore a Maurizio Costanzo e Maria De Filippi. E proprio la conduttrice di Canale 5 ha voluto, attraverso la pagina ufficiale Instagram della trasmissione Amici – la De Filippi infatti non ha canali social – scrivere un ricordo commovente e dolce di Pietrangeli.

Ha scritto Maria De Filippi: “Paolo Pietrangeli è un amico, un collega, un poeta, un personaggio dalle mille meravigliose risorse e dalle mille inaspettate angolazioni caratteriali. Con lui abbiamo costruito e raccontato tanto. Oggi se n’è andato a modo suo, senza arrendersi ad una vita che lo avrebbe voluto morigerato, attento e prudente ossia tutto il contrario di quello che lui avrebbe voluto dalla vita. Perderlo è drammatico e tristissimo ma forse lui saprà obbligare alle sue regole il posto dove da oggi sarà. Maria”.

Il ricordo di Paolo Pietrangeli

Tantissimi i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia e tanti, che hanno lavorato con Paolo Pietrangeli in C’è Posta Per Te o Amici, si sono uniti al messaggio di Maria De Filippi, come il ballerino Kledi Kadiu. Diventato noto esponente della canzone popolare, Pietrangeli divenne famosissimo per due testi che scandirono il ’68 italiano, Contessa e Valle Giulia. Negli anni ’70 ha lavorato come aiuto regista con i grandi del tempo, come Luchino Visconti e Federico Fellini.

Dalla metà degli anni ’80 nasce il sodalizio con Maurizio Costanzo e firmerà centinai di puntata – alcune delle quali entrate nella storia della televisione italiana – dal Teatro Parioli in Roma.