Ballando con le Stelle, sfuriata di Morgan contro Lucarelli e Mariotto: “Spero non siate più qui a rubare gli stipendi” [VIDEO]

La finale, a fine serata, è stata segnata dal durissimo sfogo di Morgan contro i giudici Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto. Ecco tutto quello che è successo a Ballando con le Stelle. 

Le parole di Morgan

Nella serata di ieri si è tenuta la finalissima di questa 16esima edizione di Ballando con le Stelle, condotta da Milly Carlucci su Rai Uno. A trionfare è stata Arisa, in coppia con Vito Coppola ma, a tenere banco in queste ore sui social, è stato il durissimo sfogo di Morgan contro i giudici Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto. Il cantante, in coppia con Alessandra Tripoli, è giunto terzo ma non ha gradito per nulla il voto dei due giudici della trasmissione. Alla fine della gara, Morgan si è dapprima rivolto ad Arisa: “Ti ringrazio cara perché tu ci capisci, contrariamente a questi due soggetti”. E ancora, rivolgendosi a Lucarelli e Mariotto: “Io ho fatto tanti esami nella vita, al conservatorio, all’università, ma due giudici come voi sarebbero stati immediatamente licenziati”. 

Il cantante è un fiume in piena: “Voi non avete assolutamente la capacità di giudicare, non vi intendete di questa materia. Spero che l’anno prossimo non siate più qui a rubare gli stipendi a gente che dovrebbe invece stare lì. Non ci capite nulla, siete anti-artistici”. E conclude: “E’ stato un bellissimo percorso, io non vedevo l’ora di dire queste cose e ammutolire la Lucarelli”. 

Premi e podi della finale

Come detto, sul podio più alto è salita la cantante ed ex professoressa di Amici, Arisa, in coppia con Vito Coppola con il 52%. Battuti in finale Bianca Gascoigne e Simone Di Pasquale. Terzi, Morgan e Alessandra Tripoli, e la coppia Sabrina Salerno e Samuel Peron. A seguire, la coppia formata da Valeria Fabrizi e Giordano Filippo e la coppia formata da Federico Fashion Style e Anastasia Kuzmina.

L’attrice Valeria Fabrizi si è aggiudicata il Premio Paolo Rossi, mentre il Premio Sorriso è andato a Fabio Galante. Infine il Premio Maurizio Aiello ad Alvise Rigo.

Impostazioni privacy