“Cachet stellare per Chiara Ferragni”, Amadeus nella bufera ma interviene un suo collega

Sta scatenando polemiche la scelta fatta da Amadeus di portare Chiara Ferragni al prossimo Festival di Sanremo, ma un suo collega ha preso la difesa del conduttore della rassegna canora per la sua decisione presa.

Si tratta di Alessandro Cecchi Paone, il quale ci ha tenuto a giustificare tale scelta, nonostante l’inesperienza nel mondo dello spettacolo da parte della Ferragni, resasi celebre attraverso i social network.

La decisione di Amadeus riguarda quello di farsi affiancare dalla nota influencer ed imprenditrice cremonese nella serata inauguarale e finale del Festival, da decidere invece quali saranno i conduttori o le conduttrici nelle altre tre serate intermedie.

Ci sarà tempo per definire il cast dei cantanti, ma il regolamento della kermesse sanremese è già stato reso noto con largo anticipo, il prossimo Festival sarà inoltre il quarto di fila condotto da Amadeus, il quale è stato confermato anche nel ruolo di direttore artistico.

Le accuse di questi giorni

Negli ultimi anni il nome di Chiara Ferragni è balzato alle stelle per il modo di utilizzare i social, tanto da riuscire a riscontrare molto successo ed un numero di followers molto alto su Instagram, sfruttando questo riscontro è riuscita a diventare un’imprenditrice con risultati lodevoli.

A far salire la sua popolarità anche la storia d’amore con il cantante Fedez, e le storie condivise con suo marito hanno accresciuto la sua notorietà, ma a livello televisivo non vanta particolari esperienze, se non qualche ospitata, tanto da scatenare polemiche, come nel caso della lettrice di Nuovo Tv, la quale chiedeva a Cecchi Paone quale potesse essere il nesso della sua partecipazione al Festival per quel ruolo.

Replica di Alessandro Cecchi Paone

Da parte del giornalista e conduttore televisivo non si è fatta attendere la risposta, in quanto il diretto interessato ha compreso la scelta di Amadeus, in quanto Sanremo ha avuto lo scopo in questi anni di modernizzarsi.

Attraverso una trasformazione ad un varietà di 5 serate, secondo Cecchi Paone l’idea di portare Chiara Ferragni sul palco dell’Ariston sarebbe un modo di portare i suoi followers a guardare Sanremo, e di conseguenza attrarre il pubblico più giovane, normalmente più refrattario a seguire tale evento.

Impostazioni privacy