Uomini e Donne, la confessione di Andrea Nicole: “I miei genitori non hanno approvato, mi mandarono in terapia”

In una recente intervista, la tronista di Uomini e Donne, trono classico, Andrea Nicole ha parlato del periodo pre-transizione e della sua adolescenza. Ecco cosa ha detto.

Le parole di Andrea Nicole

Lei è certamente una delle grandi protagoniste di Uomini e Donne, programma cult ideato e condotto su Canale 5 da Maria De Filippi. Stiamo parlando di Andrea Nicole, prima tronista transgender della storia della trasmissione. Sempre molto restia a parlare del suo passato, in un’intervista concessa al settimanale DiPiù, la tronista ha parlato della sua adolescenza e della consapevolezza che l’ha portata a scegliere la strada della transizione. Un percorso che però ha avuto degli ostacoli, anche tra le mura di casa. Nicole ha raccontato che alle elementari i suoi compagni di classe: “Mi vivevano come una bambina. Ma non era un problema, i problemi sono arrivati dopo”. 

Andrea Nicole, a quell’età, giocava con le bambole e aveva tante amicizie femminili. Poi, ha raccontato nell’intervista, alle scuole medie, sono arrivati i primi problemi, le prime offese, che però non l’ha di certo scalfita. Ha continuato nell’intervista: “Non mi sentivo problematico, per il semplice fatto che io mi sono sempre sentito donna”. Durante la terza media, iniziò a documentarsi sulla disforia di genere e capì di voler intraprendere la strada verso la transizione.

La lettera ai suoi genitori

Andrea Nicole, ormai consapevole della sua identità di genere, decise di rivelare tutto ai suoi genitori, scrivendo una lettera. Sino ad allora non c’erano mai stati problemi con loro – ha raccontato la tronista – ma dopo quell’evento molte cose cambiarono. Ha continuato: “Non hanno approvato. O meglio, mi hanno detto: ‘Vai sei mesi in terapia, verremo anche noi. Il tuo è solo un capriccio'”. 

La tronista, ha raccontato, accettò di andare in terapia e fu lo psicologo a parlare con i suoi genitori con queste parole: “Vostro figlio è una donna, sì, una femmina. Il problema non ce l’ha lei, il problema ce lo avete voi che non riuscite ad accettarlo”. La situazione non migliorò e, come ha raccontato durante un’esterna, Andrea Nicole non parlò più con i suoi genitori e pensò anche di farla finita, si sentiva un peso per loro. Questo fino a 8 anni fa, quando ha iniziato il processo di transizione. I suoi genitori hanno compreso ed hanno iniziato a supportarla in tutto e per tutto.

Impostazioni privacy