Gianluca Vialli, condizioni di salute complicate: dalla paura della morte alla verità sulla malattia

Gianluca Vialli è stato uno dei calciatori che ha fatto la storia del mondo dello sport e il merito è senza dubbio del suo incredibile talento in campo. E’ stato definito uno dei migliori in assoluto.

Essendo un personaggio molto famoso, tende a condividere la sua quotidianità con i propri fan. Non a caso quest’ultimi sono preoccupati per le sue condizioni fisiche. Il loro idolo non ha mai nascosto di avere dei problemi di salute. Ecco tutti i dettagli.

Gianluca Vialli 20220318 - Meteoweek.com
Gianluca Vialli 20220318 – Meteoweek.com

Gianluca Vialli è nato a Cremona il 9 luglio 1964 ed è noto per essere un ex calciatore e attuale dirigente sportivo. Capo delegazione della nazionale italiana, vanta di essere uno dei migliori centravanti degli anni 80 e 90. Ha vinto tanti trofei ed è stato capocannoniere dell’Europeo Under-21 1986. Nell’arco della sua carriera ha preso parte a due Mondiali e un Europeo. Nel 2015 è stato inserito nella Hall of fame del calcio italiano.

Il merito del suo successo? Sicuramente il suo talento con il pallone. La critica ha sempre riconosciuto la sua tecnica, la sua velocità e forza fisica. Tre 1980-1990 è stato considerato il più forte attaccante italiano e uno dei migliori al mondo. In totale ha disputato 737 partite segnando 286 reti.

Attualmente e capo della delegazione della nazionale e con Roberto Mancini ha conquistato gli Europei di calcio 2020. Grandi soddisfazioni in ambito professionale, ma per quanto riguarda la vita privata purtroppo è costretto a fare i conti con la una malattia. Ecco perché ultimamente i fan si mostrano preoccupati per il loro idolo.

“Il concetto della morte serve per capire e apprezzare la vita”

Gianluca Vialli non ha mai nascosto la sua battaglia contro il cancro, una malattia che purtroppo ha scoperto tempo fa. Ne ha parlato apertamente anche perché è sempre stato disponibile e aperto nei confronti di coloro che lo seguono fin dai suoi primi esordi nel mondo del calcio. Negli ultimi giorni ha rilasciato un intervista ad Alessandro Cattelan e le sue parole hanno colto tutti alla sprovvista: “Io ho paura di morire, eh. Non so quando si spegnerà la luce che cosa ci sarà dall’altra parte, ma in un certo senso sono anche eccitato dal poterlo scoprire”

Vecchio scatto di Vialli 20220318 - Meteoweek.com
Vecchio scatto di Vialli 20220318 – Meteoweek.com

“Serve per capire e apprezzare la vita”

Poi Gianluca Vialli ha proseguito riferendo di aver imparato ad amare la vita: “Però mi rendo anche conto che il concetto della morte serve per capire e apprezzare la vita. L’ansia di non poter portare a termine tutte le cose che voglio fare, il fatto di essere super eccitato da tutti i progetti che ho è una cosa per cui mi sento molto fortunato”.