La Pupa e il Secchione, ascolti in calo: Mediaset corre ai ripari

In casa Mediaset si riflette sul futuro del programma di Italia 1, La Pupa e il secchione, i cui ascolti sono ritenuti preoccupanti dall’azienda: anche se la polemica non riguarda solo l’auditel, ma altre scelte relative alla trasmissione condotta da Barbara D’Urso sono molto discusse in queste ore.

Dopo un anno è tornato nei palinesti Mediaset, ma stavolta su Italia Uno, La Pupa e il secchione, al terzo anno di fila dopo le prime due edizioni del 2006 e del 2010 condotte da Enrico Papi. Dapprima il ritorno è tornato sotto la dicitura e viceversa, per rispecchiare l’alternanza tra generi, in questa stagione è stato invece aggiunto al titolo la parola show.

Per la terza edizione vi è alla guida del programma una conduzione diversa, dopo due comici come Paolo Ruffini e Pucci, in questa stagione la trasmissione è stata affidata ad un volto noto Mediaset, vale a dire Barbara D’Urso.

Visto il cambio improvviso alla conduzione, vi è stato un cambiamento profondo nella conformazione del programma, tramite la partecipazione di diversi Vip, spesso reduci da reality, all’interno della trasmissione; talvolta come ospiti per una sola puntata, ed in altre circostanze veri e propri concorrenti: come nel caso di Elena Morali, Flavia Vento, Mila Suarez da pupe, e nelle vesti di secchioni Gianmarco Onestini ed Aristide Malnati.

Cosa è accaduto nelle prime puntate

In attesa di capire con chi verrà accoppiata Paola, ferma per quarantena, in gara su 10 coppie di concorrenti iniziali, si è assistiti alla prima eliminazione, con Vera e Nicolò primo binomio ad uscire dal reality, mentre Flavia Vento ha deciso di sua volontà di abbandonare lo show, non spiegando però i motivi della scelta.

Da verificare gli sviluppi nel corso delle prossime 3 puntate e le prove attraverso le quali si dovranno misurare le insolite coppie, prima della semifinale ed infine della finalissima, prevista, salvo sorprese, il prossimo 3 maggio. Ad alimentare le polemiche, il tipo di formato del programma voluto dalla D’Urso, secondo alcune voci, i vertici Mediaset non sembrano infatti soddisfatti dei cambiamenti apportati dalla conduttrice campana, provocando malumori all’interno dell’azienda.

Gli ascolti sino ad ora registrati

La prima puntata aveva ottenuto 2 milioni di spettatori, registrando un 12% di share, ma i due appuntamenti successivi hanno evidenziato un grosso calo su entrambi i dati, come se l’effetto dell’esordio della D’Urso a La Pupa e il secchione fosse svanito.

Tali risultati sono però in linea con la media di rete, resta da capire la tendenza per le prossime puntate de La Pupa e il secchione, sia da un punto di vista degli ascolti e poi per quanto concerne i contenuti della stessa trasmissione.