“Arriva la diffida”, guai in vista per Ilary Blasi? Cosa sta accadendo

Nuovi colpi di scena per l’Isola dei Famosi 2022: dopo le decisioni prese dalla produzione, il reality è stato diffidato da un familiare di un ex concorrente. Ecco cosa è successo.

Neanche il tempo di sbarcare in Honduras e Silvano Michetti dei Cugini di Campagna è stato subito espulso.

Ilary Blasi Isola dei Famosi
Ilary Blasi Isola dei Famosi- Foto tv- Meteoweek

L’occasione dell’improvvisa eliminazione dal reality è stata data dalla dubbia pronuncia di una frase che sarebbe scappata di bocca al Michetti appena sceso dalla barca che trasporta i naufraghi sulla celebre isola deserta teatro del reality. Alle orecchie della produzione le parole di Silvano Michetti sono suonate come una bestemmia, una circostanza che ha causato l’espulsione di diversi concorrenti dai reality italiani.

Il fratello del componente dei Cugini di campagna, però, non ci sta e chiede a gran voce di rivedere la decisione presa dalla produzione del reality, proponendo il ritorno di Silvano tra i naufraghi che si contendono la vittoria del programma. Ivano Michetti è certo e afferma in una nota: «L’audio è molto chiaro, si sente “Santo Dio”…».

Ivano Michetti non ci sta: chiede la riammissione del fratello Silvano nel reality

Il fratello di Sivano chiede a gran voce, dunque, la riammissione del Cugino di campagna all’Isola dei Famosi. Secondo il familiare non ci sarebbe stata alcuna espressione blasfema, ma solo un’interpretazione errata dell’audio che è rimbalzato subito su tutti i social. La famiglia di Michetti si è già mossa e Ivano ha confermato di «Aver dato incarico di tutelare gli interessi e l’immagine di mio fratello e del Gruppo “I Cugini di Campagna” in tutte le sedi».

Silvano Michetti Isola dei Famosi
Silvano Michetti Isola dei Famosi- Foto tv- Meteoweek

Isola dei Famosi, diffida per i responsabili della trasmissione: “Nessuna bestemmia”

Il naufrago, rimasto tale solo per qualche minuto, non avrebbe mai bestemmiato secondo gli chi è accanto da sempre. Nella nota di Ivano si continua a leggere: «L’audio nel quale mio fratello pronuncia le parole incriminate è molto chiaro: si sente “Santo Dio”. L’espressione non può considerarsi né blasfema nei confronti di Dio o della religione, né una bestemmia; manca quindi il presupposto legale per l’espulsione di mio fratello dal format».

Il diretto interessato, Silvano, non può prendere iniziative di persona ed è stato quindi il fratello a prendere l’iniziativa: attraverso Ivano il Michetti ha «inviato a titolo personale, e anche come leader del Gruppo una diffida a Canale 5 e ai responsabili della trasmissione, invitandoli a desistere dalle annunciate iniziative nei suoi confronti e a mantenerlo nel suo ruolo di partecipante alla trasmissione».