Barba e capelli folti: Gerry Scotti come non lo avete mai visto

Il conduttore di Caduta libera, agli inizi della sua carriera, era completamente diverso, ricordate? 

Ecco alcune foto degli dell’esordio di Gerry Scotti nel piccolo schermo, prima che diventasse una dei conduttori più famosi della tv.

Uno dei volti storici del piccolo schermo nostrano, star di Mediaset, nonché uno dei conduttori più amati dal grande pubblico. Oggi è al timone di Caduta Libera e Striscia la Notizia, dopo aver condotto Tu Si Que Vales, tutti su Canale 5.

Parliamo dell’amatissimo “Zio Gerry”, ovvero del conduttore Gerry Scotti, presentatore che vanta oltre 30 anni di carriera nel piccolo schermo.

Conduttore di tantissimi programmi e quiz-show televisivi, lo ricordate agli inizi della sua carriera? Ecco com’era Gerry Scotti.

La carriera di Gerry Scotti

Virginio Scotti – questo il suo nome all’anagrafe – classe ’56, è nato in provincia di Pavia. Per frequentare la Facoltà di Giurisprudenza si trasferirà, dopo il diploma, a Milano, ma non lascerà l’Università per seguire il sogno di una carriera nel mondo della musica. Il suo debutto, alla fine degli anni ’70 è presso Radio Hinterland Milano2, mentre nel 1982 arriva la chiamata di Claudio Cecchetto e l’approdo a Radio Deejay. Proprio con la radio milanese – che in quegli anni lanciò tantissimi di quelli che oggi sono protagonisti della tv – arriva il debutto nel piccolo schermo con Deejay Television.

E pensare, come ha raccontato lo stesso Gerry Scotti negli anni successivi, che fu proprio Cecchetto a convincerlo a restare a Milano, dal momento che era in partenza per gli Stati Uniti per seguire un corso di regia. Siamo dunque negli anni ’80, con la prima foto. A cavallo tra gli anni ’90 e il 2000, Gerry Scotti diventerà uno dei volti più noti del piccolo schermo, anche grazie ai quiz show di Canale 5, come Passaparola. Di quegli anni, invece, è il secondo scatto.

Cosa è accaduto negli ultimi anni

Come molti ricorderanno, nel novembre del 2020, Gerry Scotti fu ricoverato causa Covid, esperienza terribile che – come ha raccontato lo stesso conduttore – ha cambiato la sua vita. In quelle settimane perse oltre 11kg e, una volta a casa, decise di cambiare il suo regime alimentare.

Ha rivelato in seguito in un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera Gerry Scotti: “Ho tolto la carne, ho seguito un regime vegetariano per circa quaranta giorni. Adesso limito le quantità: una volta a settimana pollo, pesce e uova e raramente quella rossa. Per me che soffro di pressione alta è meglio così”.