Silvia Toffanin non trattiene le lacrime: “Situazione terribile” | Le parole della conduttrice

Un racconto drammatico che ha emozionato e commosso il grande pubblico. La stessa conduttrice di Verissimo, Silvia Toffanin, ha faticato a trattenere le lacrime. Cosa è successo. 

Una puntata ricca di colpi di scena e fortissime emozioni quella andata in onda, nel pomeriggio di ieri, sabato 7 maggio, su Canale 5 negli studi di Verissimo, talk storico di Mediaset condotto da Silvia Toffanin.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina, la conduttrice ospita personaggi noti del mondo dello spettacolo ucraini che in studio raccontano la terribile guerra che sta dilaniando il loro Paese.

Nella giornata di ieri, ospite negli studi di Cologno Monzese, è stato l’ex campione di calcio Andriy Shevchenko, attaccante che ha fatto la storia recente del Milan. Ecco cosa ha raccontato.

Il racconto dell’ex giocatore del Milan

Andriy Shevchenko ha un bellissimo rapporto con il nostro Paese. Qui ha conquistato la sua notorietà ed è diventato una delle grandi stelle del calcio mondiale. Pochi mesi fa, si era seduto sulla panchina del Genoa per continuare nel nostro Paese anche la carriera di allenatore. Il racconto dell’ex calciatore sulla guerra in Ucraina – che tocca da vicino la sua vita, la sua famiglia – è stato drammatico e commovente. Più volte, Shevchenko e la padrona di casa Silvia Toffanin, hanno dovuto interrompere l’intervista a causa della commozione. Ha raccontato l’ex attaccante del Milan: “Come puoi vivere ogni giorno quando stanno morendo bambini e persone civili? Ogni giorno ci sono tanti attacchi”. Shevchenko ha rivelato dei primi giorni della guerra, quando sua madre e sua sorella – che vivevano a Kiev – non volevano lasciare il loro Paese. L’attaccante è riuscito a farle trasferire in Italia e a metterle in salvo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

Le parole di Silvia Toffanin

L’ex calciatore si sta impegnando in prima persona: insieme al Sindaco di Milano, Beppe Sala, ha creato una linea diretta per tutti i profughi in difficoltà e collabora con le associazioni impegnate in prima linea per l’accoglienza. Lui stesso, ha rivelato, presto accoglierà due famiglie ucraine a Milano.

Silvia Toffanin, dopo questa toccante intervista, si è commossa: “So che questi mesi per noi sono forti ma per te lo sono ancora di più. Questa situazione è terribile. Questo ti fa tanto onore. Sei un uomo di cuore. Un campione nello sport ma anche nella vita”. 

Impostazioni privacy