“Non saranno mai come gli altri bambini”, Kate Middleton in pena per i suoi figli

I Duchi di Cambridge hanno cercato di assicurare “un’infanzia normale” ai propri figli, ma già si pensa al futuro nella Corona di George, Charlotte e Louis. 

Kate Middleton, a detta dell’esperta della Famiglia Reale, sarebbe preoccupata per il futuro dei suoi figli: ecco perché.

I Duchi di Cambridge sono le vere star – mediatiche, social e per i britannici – della Famiglia Reale Windsor. Tanto che, in molti, li vorrebbero sul trono per “svecchiare” o dare un segnale di nuovo corso della Corona.

Mentre si attende con ansia il Giubileo di Platino per i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II, previsto in giugno, il Principe Carlo si prepara a salire sul trono. Ma, un passo indietro, anche il Principe William sta facendo le prove generali.

E, di conseguenza, dopo William il diretto discendente al trono è suo figlio George. Nonostante il Principe e Kate Middleton vogliano assicurare “un’infanzia normale” ai propri figli, non si può più trascurare il loro futuro nella Corona.

Le parole dell’esperta

Nel corso di un’intervista rilasciata a New Zeeland Herald, l’esperta e commentatrice della Famiglia Reale Windsor Daniela Elser ha parlato del futuro della Corona. Un futuro che, inevitabilmente, vedrà in futuro protagonisti i figli dei Duchi di Cambridge. Ha spiegato Elser: “Una cosa che non è mai stata speculata o riportata in nessuna delle circa 8.774.573.498 storie sulla Megxit  sono le preoccupazioni che avrebbero potuto avere lasciando la Ramiglia Reale a corto di personale”. L’esperta della Corona britannica ha spiegato che quando il primogenito George diventerà Re: “Gli unici possibili candidati a intervenire e ad aiutarlo a portare il peso – della monarchia – sono sua sorella, la Principessa Charlotte e il fratello, il piccolo Principe Louis”.

Il futuro dei Windsor

Daniela Elser pone l’accento dunque su un aspetto poco valutato ma al tempo stesso molto importante. Di certo, al centro dell’attenzione dei media britannici in questo periodo c’è la precaria situazione di salute della Regina Elisabetta II e il passaggio di consegne – possibile a breve – al Principe Carlo.

Elser ha poi concluso sui figli di William e Kate: “La pressione su di loro sarà intensa per contribuire a garantire la sopravvivenza della monarchia britannica, un’istituzione che può essere facilmente fatta risalire al IX secolo. Deve essere doloroso per Kate sapere che, mentre gli altri bambini guardano al futuro con occhi stralunati, i percorsi dei suoi figli sembrano incastonati nella pietra di Portland”. E conclude: “Immagina di avere costantemente sulle spalle il peso di oltre 1.200 anni di storia”.