Raoul Bova, lo sfogo dell’attore: “Attacco ingiustificato”

Un duro sfogo da parte di Raoul Bova in merito alle presunte voci circolate sull’attore, il quale ha dichiarato di aver ricevuto un attacco ingiustificato dei media nei suoi confronti: ecco a cosa fa riferimento il diretto interessato e quali sono state le sue parole a tal proposito.

La prima vicenda riguarda l’accusa per aver evaso una somma di 600 milioni di euro nel periodo intercorrente tra il 2005 ed il 2015, il reato per cui è finito davanti ai giudici è quello di dichiarazione fraudolenta.

A tale accusa se ne aggiunge un’altra da 417 mila euro per un reato simile al precedente e realizzato mediante artifizi nel 2011, in quel caso l’attore avrebbe versato canoni alla Sanmarco SRL, di cui ne sarebbe socio all’80% ma da cui non avrebbe ricevuto alcun compenso.

Secondo i PM, si trattrebbe di una scoricatioia per impedire al Fisco di venire a conoscenza della sua situazione patrimoniale. A scagionare Raoul Bova ci sarebbe però la prescrizione, ma per il noto attore emergerebbe un altro fatto in cui si ritroverebbe in mezzo ad altri guai giudiziari, seppur per motivi diversi, risalenti però ad un periodo più recente.

Cosa è accaduto

Nel 2019, Raoul Bova dovette affrontare una lite in strada con un altro auotomoblista, un diverbio dal quale sarebbe nata un’aggressione, con tanto di denuncia della controparte per quanto subito.

Pochi mesi fa, sull’accaduto si è espresso il Trbunale di Roma, rinviando a giudizio il nuovo protagonista di Don Matteo, accusato per l’occasione di violenza privata, lesioni e minacce. In attesa di capire come si svolgerà il Processo nelle sue fasi successive, lo stesso attore è stato intervistato sulle sue questioni giudiziarie.

Le sue parole sulle vicende in cui è stato coinvolto

Ci ha pensato il settimanale Oggi ad intervistarlo, e le sue dichiarazioni sull’aggressione all’automobilista ha riferito: “Ho cercato semplicemente di difendere la mia donna in un atto di prepotenza“.

Chiaro il riferimento alla difesa della sua compagna e collega Rocio Munoz Morales, mentre per quanto riguarda l’altra vicenda relativa alle accuse di dichiarazione fraudolenta, le parole di Raoul Bova alla rivista sono state molto pesanti: “Le notizie apparse sui giornali sono inesatte, non ho commesso alcuna evasione. È un attacco ingiustificato e senza alcuna verifica“.