Charlène di Monaco ai ferri corti con Carolina: “Persona velenosa”

Ancora incomprensioni tra Charlène e Carolina: l’ultima richiesta della Wittstock ad Alberto.

Principessa Charlène
Photo credits: Pascal Le Segretain – Getty Images

Nel Principato di Monaco tira una brutta aria: tra Charlène e Carolina la tensione è ancora alle stelle. Dopo mesi di contrasti, le due donne non sono ancora riuscite a trovare un punto d’incontro che possa far tornare il sereno a Palazzo.

A confermarlo sono le ultime indiscrezioni circa la volontà della Wittstock di escludere la cognata dalla consueta cerimonia che vede affacciarsi la famiglia Grimaldi dal balcone in occasione della festa nazionale del Principato di Monaco che si celebra il 19 novembre.

Dopo essere stata costretta, lo scorso anno, a cedere il posto alla principessa a causa delle sue gravi condizioni di salute, questa volta l’ex nuotatrice è intenzionata a riaffermare pubblicamente la sua posizione all’interno della famiglia.

La richiesta di Charlène ad Alberto in occasione della festa del principato

Charlène
Photo credits: PLS Pool – Getty Images

Stando a quanto riportato dal magazine Voici, Charlène avrebbe espressamente chiesto al marito di escludere Carolina dall’evento che da tradizione vede eccezionalmente riunita tutta la famiglia Grimaldi. Il motivo? La Wittstock ritiene che sia una minaccia per lei, “una persona velenosa” e addirittura “tossica”. Ma Alberto sembra essere di tutt’altro parere. Il principe, da sempre molto legato alla sorella, avrebbe chiesto alla moglie di “darsi una calmata” e di impegnarsi affinché tutto proceda come da tradizione durante la festa nazionale. E pare che tanto sia bastato a placare l’impeto della principessa, ormai da tempo ai ferri corti con Carolina.

Le tensioni tra Charlène e Carolina

Ricordiamo, infatti, che la principessa è stata costretta a restare in Sudafrica a causa di una brutta infezione otorinolaringoiatrica. Lì si è dovuta sottoporre a una serie di operazioni e solamente lo scorso novembre i medici hanno acconsentito al suo rientro in patria. Tuttavia, Charlène non è rientrata immediatamente a Palazzo. La sua destinazione, una volta lasciato il Sudafrica, è stata la prestigiosa clinica “Kusnacht Practice”, un centro specializzato nella cura delle dipendenze, e solamente a marzo le è stato permesso di fare ritorno a casa per proseguire la sua convalescenza accanto al marito e ai figli. Nel frattempo, Jacques e Gabriella, sono stati affidati alle cure di Carolina di Monaco, che ha preso i piccoli sotto la sua custodia e ha indirizzato Jacques sulla via del perfetto regnante, istruendolo a dovere. Al suo ritorno, però, la Wittstock ha preteso che nessuno interferisse più nella crescita dei figli e ha estromesso completamente Carolina di Monaco dalla gestione dei gemellini.

Impostazioni privacy