Re Carlo e i suoi viceré: ecco perché il sovrano d’Inghilterra vuole allargare la lista | C’entrano Harry e Andrea

Il primogenito della regina Elisabetta II, Carlo, è a tutti gli effetti il nuovo sovrano d’Inghilterra. In quanto tale, quest’ultimo è già da tempo a lavoro per mettere a punto tutti gli affari burocratici di corte, tra cui la lista dei viceré. Ecco, a tal proposito, quali sono le intenzioni di re Carlo.

Royal family - gossip.meteoweek.com
Re Carlo; principe Harry – gossip.meteoweek.com

Da quando, lo scorso 8 settembre, la regina Elisabetta II è venuta a mancare, la famiglia reale britannica è stata chiamata ad affrontare una serie di importanti cambiamenti. Oltre all’elaborazione del lutto e a tutto ciò a esso inerente, infatti, la riassegnazione dei titoli nobiliari è stato uno degli aspetti più importanti di quel momento.

Carlo, infatti, è diventato re; Camilla è la nuova regina consorte e William e Kate hanno acquisito il titolo di principi del Galles. Da grandi poteri, però, derivano grandi responsabilità, motivo per il quale i membri più importanti della royal family si sono fin da subito impegnati a ricoprire al meglio le loro nuove posizioni.

Attualmente, invece, re Carlo ha una nuova e impellente questione da affrontare, ovvero, la lista dei viceré. Essa, per chi non lo sapesse, comprende i nomi di coloro i quali, in caso di bisogno, hanno il compito di sostituire il sovrano alle funzioni ed eventi ufficiali. Ma perché Carlo deve occuparsi di ciò se secondo l’Atto di Reggenza i sostituiti del re sono la regina consorte e i primi quattro eredi della lista di successione che abbiano più di 21 anni? Scopriamolo insieme.

Re Carlo: escludere Harry e Andrea senza farlo davvero

La decisione di re Carlo - gossip,meteoweek.com
Re Carlo – gossip.meteoweek.com

Stando alla regola riportata nell’Atto di Reggenza, dunque, gli attuali viceré di re Carlo sarebbero la regina consorte, Camilla e, a seguire, William, Harry, Andrea e sua figlia Beatrice. All’interno di questa lista, dunque, sono presenti ben due persone che, per motivi molto diversi tra loro, non fanno più parte della vita pubblica della corona. Il principe Harry, come tutti saprete, ora vive negli Stati Uniti, insieme ai suoi figli e alla moglie Meghan Markle; i suoi rapporti con i Windsor sono pressoché inesistenti. Il principe Andrea, invece, insieme a Jeffrey Epstein, è stato coinvolto in un noto scandalo sessuale. Per tutte queste ragioni, e per evitare di depennare completamente suo fratello e il suo secondogenito dalla lista dei viceré, Carlo avrebbe pensato a una soluzione alternativa. L’idea, infatti, è quella di aggiungere all’elenco i nomi degli altri due suoi fratelli: Anna ed Edoardo. Così facendo, nel caso in cui il re dovesse essere sostituito perché malato o impegnato in un viaggio all’estero, un numero di viceré più alto escluderebbe il rischio di dover ricorrere a Harry e Andrea. Tale modifica, però, richiede un emendamento dell’Atto di Reggenza che dovrà poi essere accettata anche dal governo.

La famosa spada di Damocle

Ampliare la lista dei viceré è una delle attuali priorità di Carlo. Il motivo risiede in un viaggio che il re e la regina consorte hanno in programma per l’inizio del nuovo anno; ciò potrebbe richiedere, dunque, la presenza di un successore.

Il 10 gennaio 2023, inoltre, è prevista la pubblicazione dell’attesissima autobiografia de principe Harry. Quali conseguenze comporterà l’uscita del libro al rapporto già sul filo del rasoio tra il duca del Sussex e il resto della famiglia reale?