Roberto Giacobbo, curiosità sul popolare conduttore: sapete in cosa è laureato?

Si occupa di mistero, storia e archeologia, ma non indovinerete mai cosa ha veramente studiato Roberto Giacobbo. 

Roberto Giacobbo
Fonte: Instagram

Lo scorso 19 dicembre ha preso il via la terza edizione di “Freedom – Oltre il confine”, il programma documentaristico in onda in prima serata su Italia 1. Alla conduzione, ancora una volta, c’è Roberto Giacobbo, volto di riferimento da ormai quattro anni delle reti Mediaset per le trasmissioni di divulgazione scientifica. Tutti lo conoscono per la sua capacità di raccontare storie dedicate al mistero, all’archeologia e ai tempi antichi, ma in pochi sanno in cosa è laureato il conduttore televisivo. Ve lo riveliamo in questo articolo.

Roberto Giacobbo: studi, laurea e docenza

Roberto Giacobbo nasce a Roma il 12 ottobre 1961 ma trascorre gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza a Bassano del Grappa, città natale del padre. Qui frequenta il liceo scientifico e partecipa ai primi programmi radio, fino al concorso in Radio Monte Carlo dopo il diploma. Durante gli studi si avvicina in qualche modo alla televisione, partecipando come concorrente al gioco a premi “Bis” condotto da Mike Bongiorno. La sua formazione prosegue all’università: Roberto Giacobbo consegue la laurea in economia e commercio e rimane legato al mondo accademico come docente presso la facoltà di Storia e Filosofia all’Università di Ferrara.

Il debutto in radio e in televisione

Inizia la sua carriera prima come autore radiofonico per Radio Dimensione Suono (RDS) nel 1984 e poi come autore televisivo in Rai all’inizio degli anni ’90 con le trasmissioni “Ciao Italia” e “Ciao Italia Estate”. Da quel momento, non abbandona più il piccolo schermo, che diventa la sua seconda casa: firma “Big!”, programma di informazione per ragazzi vincitore di un Telegatto di Sorrisi e Canzoni Tv, “La cronaca in diretta” di Rai 2 con cui vince l’Oscar TV del Radiocorriere TV, e trasmissione storiche come “Mezzogiorno in famiglia” e “Pomeriggio in famiglia”.

Il fascino del mistero

Nel lontano 1997 Roberto Giacobbo inizia a occuparsi di argomenti relativi al mistero, un genere per il quale diventerà molto popolare tra il grande pubblico. Lavora, infatti, alla serie “Misteri” condotta da Lorenza Foschini e appare in TV come conduttore (oltre che come autore) di una trasmissione di 49 puntate: “Stargate – Linea di confine”, programma che diventa il primo magazine televisivo italiano sui misteri dell’archeologia e della storia.

Roberto Giacobbo
Fonte: Instagram

Vicedirettore di Rai 2

L’esperienza alla conduzione di programmi televisivi continua con i popolari programmi “Voyager – Ai confini della conoscenza” e “Ragazzi, c’è Voyager!”, che raccoglie da subito consensi di share e ascolti. Il successo di Roberto Giacobbo è tale che nel 2009 viene nominato vicedirettore di Rai 2 con responsabilità per i programmi di divulgazione e per ragazzi. Un ruolo che molti anni dopo abbandona per passare in Mediaset, dove conduce “Freedom – Oltre il confine” ed è anche curatore dei contenuti del canale Focus. Non mancano sul suo curriculum le esperienze come giornalista e scrittore: il suo ultimo libro è “Storia alternativa del mondo: un viaggio pieno di sorprese nel cammino dell’uomo”, edito da Mondadori.

LEGGI ANCHE: Clizia Incorvaia curiosità, che laurea ha l’influencer

Vita privata

Di Roberto Giacobbo si sa che è sposato dal 1994 con Irene Bellini, che è stata autrice insieme a lui della trasmissione “Stargate – Linea di confine”. La coppia ha tre figlie: Angelica, Giovanna e Margherita.

Impostazioni privacy