Una Vita, anticipazioni 29 gennaio: Genoveva in libertà, ma Méndez ha un piano

I Quesada continuano il loro gioco con Marcos e Antoñito, mentre Méndez fa di tutto per incriminare Genoveva.

Genoveva Una Vita
Fonte: web

Grande tensione per la puntata che andrà in onda il 29 gennaio: i sospetti sul coinvolgimento di Genoveva nella scomparsa di Velasco si fanno più forti e spingono Mendez a indagare più a fondo. Nel frattempo, Felipe chiede l’annullamento del matrimonio con la spietata donna, mentre Aurelio pretende che Miguel venga licenziato e contemporaneamente trama insieme a Natalia per far sì che Lolita colga Antoñito tra le sue braccia. Ma vediamo nei dettagli cosa succederà.

Condannata per l’omicidio di Marcia, Genoveva ha giocato d’astuzia ed è riuscita a riconquistare la libertà per mezzo della grazia ricevuta. Una notizia che ha mandato Felipe su tutte le furie, portandolo addirittura a trascorrere una notte in cella. Alla fine, l’Alvarez Hermoso prende l’unica decisione in grado di allontanarlo dalla Salmeron: chiedere l’annullamento del matrimonio. 

Nel frattempo, il commissario Méndez non si dà per vinto ed è ancora deciso a incastrare Genoveva con un altro caso: quello di Velasco. In effetti, la Salmeron è coinvolta nell’omicidio dell’avvocato: è stata lei a occultare il cadavere, ma l’assassinio si è compiuto per mano di Laura. La domestica ha collaborato con Felipe, Santiago e Méndez per incriminare Genoveva, ma ora che le sorti sono rovesciate potrebbe fare di tutto per depistare le indagini. 

Aurelio vuole Miguel fuori dagli affari: il duro scontro con Marcos

Marcos e Aurelio
Fonte: web

Aurelio è tornato ad Acacias da poco e continua a tormentare il Bacigalupe allo scopo di renderlo suo socio in affari: vista la situazione compromessa in Messico, è intenzionato a investire il denaro del padre nelle loro società oltreoceano. L’intenzione del Quesada è quella di trafficare armi illegalmente, speculando sui Paesi che stanno per entrare in guerra. Un’idea che trova la strenua opposizione di Miguel, il quale rifiuta di essere coinvolto in un affare illecito ed esorta anche Marcos a tenersi alla larga. Ma Aurelio è un uomo tutt’altro che flessibile e, per evitare che l’Olmedo porti il Bacigalupe dalla sua parte, decide di chiudere la conversazione e rinviare l’incontro d’affari, con la promessa di aggiornarsi al più presto. 

Liberatosi di Miguel, Aurelio non perde tempo per tornare con Marcos sull’argomento e screditare il socio per la sua scarsa capacità di imporre la sua autorità. Con la sua solita attitudine minacciosa, il Quesada provoca il Bacigalupe affermando che forse avrebbe dovuto continuare a occuparsi del ristorante della defunta moglie, piuttosto che entrare in affari troppo rischiosi per uno che manca di coraggio. Le parole di Aurelio mandano Marcos su tutte le furie, non per l’offesa in sé ma per aver osato nominare Felicia. Il Bacigalupe, infatti, è convinto che dietro la morte della povera donna ci sia proprio la mano del Quesada e, in preda alla rabbia, afferra un tagliacarte e lo punta alla gola di Aurelio. Sono momenti ad alta tensione, ma alla fine Marcos ritorna in sé e lascia libero il Quesada, il quale ritorna sul tema del traffico d’armi e gli impone di licenziare Miguel.

Aurelio e Natalia tramano per mettere Antoñito sotto scacco

Nel frattempo, quello con Marcos non è l’unico affare che tiene impegnato il Quesada. Natalia, infatti, ha incastrato Antoñito con delle foto compromettenti e ha permesso che Lolita lo cacciasse di casa. Ma i due fratelli non sono ancora soddisfatti: tramano affinché la Palacios colga il marito sul fatto e chiuda con lui per sempre. 

LEGGI ANCHE: Una Vita: gli Olmedo pronti a fare il colpo

Per scoprire cosa succederà, non resta che sintonizzarsi su Canale 5: l’appuntamento è tutti i giorni alle 14.10.

Impostazioni privacy